Salta al contenuto

Articoli della categoria ‘In evidenza’

24
Feb

una … Domenica

Una Domenica:

Può sembrare una storia come tante, ma non è così:
Matilde ha 13 anni e dalla nascita cammina con … “le ruote”, con genitori, che come tanti, fanno ogni cosa per rendere più bella e serena la vita della propria figlia.

Prossimamente  Matilde dovrà sottoporsi ad una delicata operazione alla spina dorsale e per questo, la mamma, insieme ad altri amici e conoscenti, decide, Domenica 19 febbraio, di fare un pellegrinaggio a piedi al Santuario di Montallegro, partendo da Chiavari, città in cui vivono.

Papà e Matilde invece partono in auto, appena dopo mangiato, per incontrarsi col resto del gruppo là sul sagrato del  Santuario e insieme, andare dalla Madonna, ognuno, con le proprie preghiere nel cuore.

Papà Massimo e Matilde arrivano intorno alle 13.00,  parcheggiano vicino all’ascensore per disabili che porta al piazzale della Chiesa, scendono, si preparano sulla carrozzina e suonano al citofono  per usufruire del servizio, ma il Santuario è chiuso, come la maggior parte delle Chiese ormai, dalle 12 alle 14.30  ed anche il volontario che funge a servizio dell’ascensore risponde al citofono che il servizio riprenderà alle 14.30. Ma la mamma ed il gruppetto  sono  già sul piazzale ad attendere Matilde e allora, pur scoraggiato,  papà Massimo e alcuni amici alzano di peso Matilde e la sua carrozzina e la portano lungo le scale ed il viale là sul sagrato della Chiesa.

Ho letto lo sfogo su Facebook  di questo papà e mi son detta  <non è giusto! > Non è giusto che il servizio dell’ascensore non preveda  orario continuato, so le ragioni e comprendo che il Santuario,  che garantisce la presenza di volontari 365 giorni all’anno, più di tanto non può fare, ma esiste il Comune;  così ho preso il telefono in mano ed ho telefonato al sindaco Carlo Bagnasco, al Rettore Don Salvatore, a Mentore Campodonico e a Mustorgi  che di questo ascensore conosce ogni  particolare e regolamento e mi sono fatta promettere di trovare una soluzione, nel rispetto dei regolamenti , affinchè almeno nei giorni festivi e nei mesi di Luglio e Agosto,  questo servizio abbia un orario continuato e più lungo.  Ho trovato la massima disponibilità da parte di tutti ed è per questo che vi scrivo questa storia,  affinchè la disponibilità non resti tale, ma si tramuti in fatti concreti e già da Pasqua, anche i “diversamente abili” possano  ritrovarsi ad ammirare dal sagrato di Montallegro una stravolgente bellezza che non è né del Santuario, né dell’Amministrazione, ma un dono del Cielo dato a tutti. Non devono esistere degli “abili” e dei “diversamente abili”  e ciò può avvenire solo se si rende il territorio fruibile a tutti, abbattendo, prima di quelle architettoniche, le nostre barriere mentali , affinchè tutti insieme si possa vivere da “ugualmente abili”. Di una cosa son certa, il Santuario e l’ascensore erano chiusi, ma il cuore della Madonna era senz’altro aperto all’ascolto e l’operazione di Matilde sarà un successo.  Un abbraccio.  Pulce

24.02.17 Nuovo Levante Pulce

E’ di questa mattina la mail privata che ho ricevuto dal Rettore Don Salvatore che esprime il suo abbraccio a Matilde con queste parole stralciat dalla stessa:

“La ringrazio per la sua delicata cronaca dei fatti e il suo interessamento. Sappia tuttavia che vivo momenti di grande disagio e sofferenza per quanto accaduto.

… Se quel giorno, a rispondere ci fossi stato io, forse le cose avrebbero avuto un altro risvolto. Purtroppo siamo in un mondo dove tutti hanno diritti e non tengono minimamente in considerazione le… sfumature delicate dei doveri. Sarebbe bastata un po’ di comprensione …
… Mi piacerebbe, comunque avere un dialogo sereno col papà della bambina.
Ancora grazie!! Vicino alla famiglia. Don Salvatore”

carrozzina orologio3

vorrei aggiungere qui anche la mia risposta al post di Facebook del papà di Matilde, al fine di fornire informazioni oggettive che forse non tutti sanno.

“Buonasera,conoscendo forse la mia attenzione verso la qualità della vita dei diversamente abili , mi hanno contattato per segnalarmi questo post,
Non risponderò ai vari commenti ,anche perché sono tanti e molti non pertinenti con il problema esposto dal sig. Massimo Dapelo, verso il quale esprimo la mia solidarietà , ma mi sembra doveroso dare (almeno per quel che so) alcune spiegazioni:
1) non solo il Santuario, ma purtroppo quasi tutte le Chiese in Italia restano chiuse nella pausa di mezzogiorno, anche la Basilica in centro città, giusto per portare un esempio, cosa che personalmente, da credente mi spiace molto in quanto io stessa mi recavo nell’intervallo spesso ad accendere una candela e pregare, ma sono scelte fatte ormai da molti anni dettate sia da motivi di sicurezza (furti) che dalla mancanza materiale di persone che possano essere nelle chiese a dar supporto e fungere da controllo. Il Santuario quindi chiude dalle ore 12 alle ore 14.30 per tutti anche per chi usa le scale.
2) La destinazione “d’uso” dell’ascensore per il quale è stata rilasciata la licenza, è ad esclusivo servizio del trasporto di persone con problemi di deambulazione.
3) L’ascensore NON è pubblico ma privato, l’appaltante dell’opera è il Santuario, tale opera è stata finanziata per il 25% dal Santuario stesso, per il 37,5% dalla Fondazione Carige e per il restante 37,5% da contributo Comunale.
4) in forza del punto 2 l’ascensore NON può essere usato da tutti, ma solo da chi ne ha appunto la necessità e i requisiti, (e menomale dico io perché se no sarebbe già pieno di scritte con bombolette spray e in manutenzione un mese sì ed uno no) C’è un regolamento che prevede delle condizioni e tra queste anche l’ orario
C’è quindi un “addetto” che, a chiamata, scende a prendere chi ha fatto richiesta, verificando che la persona abbia i requisiti per usarlo.
5)Questi addetti sono presenti TUTTI i giorni dell’anno e fanno questo “servizio” in modo volontario e non possiamo che ringraziarli . E’ palese che quasi la totalità delle richieste ascensore avviene durante l’orario di apertura del Santuario o su prenotazione , solo per questo probabilmente è stato scelto di far coincidere l’orario di funzionamento ascensore con quello di apertura della Chiesa.(anche perché non c’è la fila di persone che vogliano fare questo tipo di servizio 😉 ) SIA BEN CHIARO non è che chi usa l’ascensore sia obbligato ad andare in Chiesa (prima che qualcuno faccia battute magari fuori luogo)
6) però, visto che anche io sono una “rompina” su questi temi, dopo aver letto lo sfogo del sig. Dapelo, NON mi è sembrato giusto che un diversamente abile che ad esempio abbia voglia di mangiarsi un panino guardando il mare dal muretto del sagrato non possa usufruire del servizio dalle 12 alle 14.30
Ho contattato sia Don Salvatore (che per sfatare alcuni commenti comunico è fuori sede sino a domani e non era presente Domenica scorsa) sia Mentore Campodonico che Carlo Bagnasco e Fabio Mustorgi che a suo tempo aveva seguito nei minimi particolari la realizzazione di questo ascensore e ne conosce “regole” e destinazione”
TUTTI SI SONO RESI DISPONIBILI a sedersi ad un tavolo per trovare una soluzione che, pur rispettando “le regole”, PERMETTA L’USO dell’ Ascensore anche nell’intervallo. e mi sembra giusto che il Comune, visto che ha contribuito all’opera, si impegni per una miglior fruibilità di questo servizio (grazie)
Più di così non potevo fare … ma ovviamente seguirò che ciò che mi è stato promesso si realizzi anche.
Buona serata a tutti Nadia Amalia Emma Molinaris
P.S.:mi spiace x la lunghezza del post ma ho cercato di essere il più sintetica possibile.”

….

22
Lug

e VAI !!! 52.500 Euro a fondo perduto

52.500 Euro a fondo perduto. E’ sempre stata nostra convinzione che chi veramente ama la Città debba andare oltre le semplici critiche e debba fare proposte, proposte che però devono essere fattibili. Spesso la fattibilità si scontra con la mancanza di finanziamenti per realizzarle ed è per questo, che abbiamo portato avanti la nostra idea di partecipare ad un bando che facesse “vincere” alla nostra Città una bella somma a fondo perduto.

Solo chi non fa… non ottiene nulla

A dimostrazione che le “buone proposte” quando son ben studiate e sviluppate portano frutto è con immenso orgoglio che annunciamo che il progetto di riqualificazione della nostra storica Mulattiera, presentato all’Amministrazione nel febbraio scorso e subito condiviso sia dal Sindaco Carlo Bagnasco che dal Vice Sindaco Pier Giorgio Brigati, finalizzato a partecipare ad un bando di finanziamento a fondo perduto promosso dalla Compagnia di San Paolo, è risultato vincitore. Si sono ottenuti ben 52.500 Euro a fondo perduto al quale il Comune aggiungerà il 25% come previsto. Nessuno ci credeva, perchè a partecipare era tutta la Liguria e il Piemonte,  ma siamo andati avanti, non per solo ottimismo, ma per consapevole convinzione sulla bontà del progetto e i fatti ci hanno dimostrato che “solo chi non fa … non ottiene nulla” Ringraziamo l’intera Giunta e gli Uffici interessati  che hanno condiviso e istruito la pratica. A breve, appena sapremo le condizioni dettagliate del finanziamento, vi illustreremo anche l’intero progetto e ciò che si realizzerà, ma oggi, vogliamo condividere con tutti voi la nostra soddisfazione ed esprimere un grazie speciale alla nostra Pulce, Nadia Molinaris, che con caparbietà, a volte anche con risolutezza, si è tanto adoperata per arrivare alla positiva conclusione.

Il Presidente Circolo della Pulce
Eleonora Mastellone

nadia molinaris

14
Feb

(6) Un altro PASSO AVANTI…

La nostra battaglia ha posto l’accento sull’antico Borgo delle Case di Noè, privo di ogni vincolo che lo tutelasse e sul Borgo di Gravero e… qualcosa si muove … al momento siamo soddisfatti, ma il percorso è ancora lungo NON MOLLEREMO !
dal Secolo XIX Levante

14.02.16 secolo tutela noe pulce

…..

vedi anche:

5) http://www.circolodellapulce.it/pulce/case-di-noe-i-cittadini-rispondono-entusiasti.html

4) http://www.circolodellapulce.it/pulce/case-di-noe-verso-la-vittoria.html

3) http://www.circolodellapulce.it/pulce/verbale-riunione-del-2512016-co-regione-liguria-oggetto-borgo-case-di-noe-comune-di-rapallo.html

2) http://www.circolodellapulce.it/pulce/case-di-noe-prosegue-la-battaglia-per-la-tutela-dellantico-borgo.html

1) http://www.circolodellapulce.it/pulce/salviamo-dalle-demolizioni-lantico-borgo-case-di-noe.html

…..

25
Gen

(3) Verbale riunione del 25/1/2016 c/o Regione Liguria Oggetto: Borgo Case di Noè – Comune di Rapallo

regione liguria2

 

 

 

 

 

 

Verbale riunione del 25/1/2016 c/o Regione Liguria
Oggetto: Borgo Case di Noè – Comune di Rapallo

Presenti:
Sig.ra Eleonora Mastellone, Presidente “Circolo della Pulce” Rapallo
Sig.ra Nadia Molinaris
Achh. Dino Biondi e Giuseppe Ruzzeddu, Regione Liguria

L’Arch. Biondi introduce precisando che scopo dell’incontro è quello di raccogliere utili elementi di conoscenza in possesso dell’Associazione; evidenzia che Regione ha attivato l’elaborazione del Piano Paesaggistico in collaborazione con la Soprintendenza BAP: tale contesto potrà costituire a scala regionale la sede più idonea per una verifica dei vincoli paesaggistici esistenti e per la costituzione di nuovi vincoli, viene altresì richiamata la nota del Direttore regionale del Dipartimento Pianificazione Territoriale del 3/12/2015 con la piena considerazione di quanto segnalato chiedendo altresì all’Associazione di segnalare altre situazioni territoriali meritevoli di tutela nel Comune di Rapallo e si precisa che è in corso di costituzione la Commissione locale per il paesaggio.
La Sig.ra Molinaris, rammenta i motivi che hanno portato il Circolo della Pulce a chiedere una maggiore tutela del Borgo in oggetto mediante l’apposizione di un vincolo paesaggistico, come già richiesto con nota inviata alla Regione; con l’occasione viene proposta l’estensione del vincolo all’abitato di case di Noè e viene consegnato un CD contenente materiale specifico (vedi allegato).
La Sig.ra Molinaris ritiene che la tutela mediante un ampliamento del vincolo paesaggistico dovrebbe essere estesa a tutto il territorio comunale in particolare ai borghi storici della cornice alta meritevoli di attenzione per la presenza di manufatti rurali di valore testimoniale. In particolare evidenzia che il materiale contenuto nel CD si riferisce anche al borgo di Gravero.
La Sig.ra rammenta inoltre che l’istanza relativa al borgo Case di Noè a suo tempo presentata sulla base dell’art.10 del D.Lgs 42/2004 , anche se da ritenersi errata, ha ricevuto risposta consenziente dalla Soprintendenza relativamente alla tutela degli edifici rurali più pregevoli.
In fase di vestizione dei vincoli si dovranno pertanto a giudizio dell’Associazione considerare forme in alcuni casi di maggiore tutela dei borghi storico rurali, anche mediante apposita normativa, evidentemente senza intervenire con una visione legata a casi specifici.

Allegato:
(files contenuti nel CD)

….

verbale riunione regione liguria 25.01.16

….

vedi anche:

http://www.circolodellapulce.it/pulce/case-di-noe-prosegue-la-battaglia-per-la-tutela-dellantico-borgo.html

http://www.circolodellapulce.it/pulce/salviamo-dalle-demolizioni-lantico-borgo-case-di-noe.html

26
Apr

6) Conferenza stampa sui contenuti “Domenica in Libertà”

Giovedì 30 p.v. CONFERENZA STAMPA nell’ ufficio del Sindaco presente il Sindaco Carlo Bagnasco, gli Assessori e i Presidenti delle Associazioni Ascom, Confesercenti, Cor, Civ, Comitato Genitori Istituto Comprensivo, Consulta Handicap Tigullio e Circolo della Pulce . Finalmente vi sveleremo TUTTI i contenuti della “Domenica in Libertà”
al momento il mio grazie di cuore a Tutte/i coloro che aderendo hanno già reso unica questa giornata. (Pulce)

conferenza stampa 30.04.15

25
Apr

Il suo nome di battaglia era Stambecco

Ci sono ricordi che spesso son splendide pagine di storia, ma che quasi sempre restano chiusi nel cuore di chi quel ricordo lo ha vissuto. Gli anni però passano, e ogni anno che passa si percepisce sempre più che in molti vivono la libertà quasi con noia, se non con arroganza, così come se fosse scontata, allora è giusto, togliere dal cassetto della propria vita il ricordo e raccontare.
Io son cresciuta sulle ginocchia di un papà con le ruote, perché era abbastanza normale, a quei tempi incontrare persone così. Lui come tanti, in quella età in cui la giovinezza è più bella, quando ogni giorno ti immagini il tuo futuro, lasciò il ginnasio al seminario e andò sulle colline, perché era là che Dio moriva ad ogni raffica di mitra… perché era solo tra quelle colline la scelta giusta.
Ma come in ogni storia che lascia un segno, c’è sempre qualcuno che tradisce, che pensa solo a se stesso e sceglie di stare dalla parte del più “forte”. Erano per lo più ragazzi in quel boschetto di Neive, ma i mitra tedeschi li aspettavano per sparare, mio padre, colpito da una raffica cadde in una concimaia e coperto da quello sterco vide quegli uomini, che a dire il vero erano proprio loro lo sterco, non contenti di averli uccisi tutti, fracassare loro le teste. Un contadino soccorse il mio babbo che aveva solo 19 anni e che protetto da quel buco non venne “finito”.
Ma non è questo il ricordo che ho trattenuto nel tempo, sono le Domeniche, quando bambina scendevo con lui e le sue ruote in passeggiata mare, comprava il giornale, un krapfen per me e le pastine per mia mamma; poi al sole su una panchina mi faceva ridere e giocare e chi passava, si voltava a guardarci ,ma quando vedevano sul suo bavero quel “distintivo”, che mai dimenticava prima di uscire, gli uomini alzavano leggermente il cappello e le signore al loro braccio, inchinavano leggermente il capo, perché quel distintivo era quello dei Mutilati e Grandi Invalidi di Guerra.
Ecco, è quel rispetto per chi aveva scelto anche di morire pur di conquistare la Libertà, che non dimenticherò mai, quella consapevolezza , che la Libertà era stata lotta, che aveva avuto un prezzo, non come oggi che, vivendola ogni giorno, neanche ci si ricorda della sua storia. Non dimenticherò mai il suo ridere, la sua ironia anche quando le ferite chiuse gli facevano così male da trasfigurargli il volto, tanto male da interrompere a 49 anni, troppo presto la sua vita e le nostre Domeniche al sole. Allora portai la sua immagine lassù, dove in una piccola cappella che sovrasta quel boschetto lo aspettavano tutti gli altri, là dove c’era tutta la vita e la grandezza di quel giorno, e del dopo …che noi oggi viviamo. Lui era orgoglioso di quelle sue ruote e anche io lo sono, perché mi insegnarono a lottare e a scegliere sempre ciò che è giusto. Stambecco era il suo nome di battaglia, ma ironia del nome tornò dalla guerra senza le “zampe” per saltare, eppure… mi insegnò a correre, a correre in Libertà. Grazie
A mio padre Teresio Molinaris
Pulce (Nadia Amalia Molinaris)
……
teresio molinaris 18.05.1925

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

25.04.15 secolo xix teresio pulce

……

copertina 25.04.15 nuovo lev teresio pulce

31
Mar

5) La Domenica in Libertà…. va avanti (modifiche alla viabilità)

31.03.15 levantenews viabilità pulce

25
Mar

4) E’ FATTA!!!! Domenica in Libertà – Rapallo si faCentro

Con oggi è ufficiale, domenica 17 maggio, Rapallo si fa centro, per una Domenica in Libertà.

La zona del centro cittadino, normalmente più penalizzata dal traffico, sarà chiusa ai veicoli a motore dalle 10 alle 18 (vedi planimetria*) e trasformata con iniziative ed eventi, in una giornata unica nel suo genere da offrire ai cittadini e agli ospiti, per vivere una domenica con la famiglia a costi contenuti.

Per la prima volta si è partiti, con il supporto dell’Assessore all’Ambiente Umberto Amoretti, dall’organizzare un qualcosa per chi a Rapallo ci vive, lavora e paga le tasse e grazie all’adesione di Ascom, Confesercenti, Cor e Comitato Genitori lo si è trasformato in un evento turistico. Per l’occasione infatti le attività saranno aperte con orario continuato, esponendo i propri prodotti all’esterno e praticando uno speciale sconto (chiamiamolo azzurro) ognuno in base ai propri articoli, i bar potranno organizzare all’aperto aperitivi o merende, i ristoranti un menù a tema a prezzo fisso e tanti giochi organizzati dal Comitato Genitori e da chi vorrà ancora aderire.

L’unanime consenso lo si è ottenuto anche perché, l’Amministrazione ha accolto la proposta di chiudere alcune vie e mettere a disposizione uno splendido contenitore ove chi lo usufruisce potrà realizzare liberamente le proprie idee, il tutto a COSTO ZERO  per il Comune e DI SOLI 16 Euro per gli aderenti (compreso tassa affissione e suolo pubblico, materiale informativo e 20.000 opuscoli in italiano e inglese). Da domani col supporto dei Consiglieri Pellerano e Lasinio si partirà a contattare le Società sportive, le scuole, le varie Associazioni ecc. per offrire veramente a tutti l’opportunità di aderire e rendere più animata la giornata. E’ notizia di oggi, anche se non ancora ufficiale, che i taxi stanno valutando di offrire il taxi collettivo al costo di 4/5 euro circa a persona e che alcuni Hotel preventivamente contattati, sono disponibili a promuovere le due notti con prima colazione di sabato 16 e domenica 17 maggio, al prezzo di UNA. L’agenzia viaggi Mille Onde di Via Mameli inoltre si adopererà ad immettere tutte le offerte nel circuito di 1250 agenzie del settore e prendere le prenotazioni senza alcuna commissione aggiuntiva per gli albergatori, cercando di proporsi in particolar modo su Milano per invogliare i turisti dell’Expo a venire a Rapallo; la Ludoteca Coccolandia di Via Libertà sarà aperta gratuitamente … e questi, son solo alcuni esempi.
Come visibile dalla planimetria si è cercato, col prezioso aiuto della Polizia Municipale, di ridurre al minimo i disagi per il traffico, garantendo la percorribilità di tutte le strade che portano ai parcheggi, da e per Autostrada, S. Margherita, Portofino e Zoagli, ivi compreso il Lungomare. Vista la chiusura di Via della Libertà, Il limite e non il divieto, lo avranno solo i Bus turistici e mezzi di altezza superiore a m. 3,20 da e per S. Margherita e Portofino che potranno attraversare Rapallo sino alle ore 9,30 e dopo le 18,30, ma c’è tutto il tempo perché gli interessati siano adeguatamente informati; resta invece regolare la possibilità di arrivo Bus Turistici con meta Rapallo

L’impegno di ogni aderente è stato e sarà massimo perché la giornata sia ricca e piacevole, invitiamo perciò ora tutti i cittadini e gli ospiti a trascorrere con noi questa “Domenica in Libertà”, affinchè con la loro gradita presenza se ne possa decretare il successo e… ripeterla.

P.S. In caso di pioggia la giornata sarà riproposta il 13 settembre.

plan doppio strade e zona fruibile3

 

Domeniche-in-liberta-LOGHI- INFO

…….

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

26.03.15 secolo domenica pulce (2) 27.03.15 NUOVO lev domenica pulce

……..

25
Mar

3) Una giornata dedicata al rispetto per l’ambiente, alle famiglie, allo sport….

Comunicato stampa Comune di Rapallo

24
Nov

una CARTOLINA per i nostri Alluvionati

cartolina-4 RGB da pubblicareBasta soltanto 1 Euro, contribuisci anche tu alla PIOGGIA della SOLIDARIETA’.

Con attenzione agli ultimi disastrosi eventi che hanno colpito la nostra regione ed in particolare Genova ed il Tigullio, abbiamo pensato di creare un biglietto-cartolina natalizio il cui ricavato sarà interamente devoluto a favore degli alluvionati, ( sceglieremo la situazione più urgente tra quelle segnalateci)
Il contributo sarà volontario (si consiglia comunque almeno 1 Euro) e il sogno di questa piccola goccia di solidarietà sarebbe “una goccia di solidarietà per ogni goccia di pioggia”; a tal fine ci appelliamo al buon cuore non solo dei singoli cittadini che normalmente rispondono con slancio, ma ai politici, alle associazioni, circoli, categorie, (di albergatori, commercianti, artigiani, ristoratori ecc.) affinchè prenotino per sé o per i lori associati-clienti un buon numero di cartoline, più saranno le prenotazioni , meno saranno i costi e più grande il nostro gesto.
Anche ai media questa volta non inviamo un semplice comunicato appellandoci alla comprovata professionalità, ma chiediamo il contributo generoso di dar risalto a questa nostra iniziativa per più giorni possibile, in modo che anche le gocce della solidarietà diventino una pioggia abbondante.

Fai anche tu un piccolo gesto prenota le tue cartoline via mail ad  oppure con un SMS al 320 061 0660

Grazie di cuore

Per chi desiderasse le cartoline via posta (minimo 5) inviare 5 Euro e un francobollo con l’indirizzo ove recapitarle, in busta chiusa a Circolo della Pulce – Calata Andrea Doria,7 – 16035 Rapallo
LE CARTOLINE SARANNO DISPONIBILI A PARTIRE DAL 3 DICEMBRE

 

 

cartolina avanti e retro

UN PO’ DI RASSEGNA…

dal sito della Regione LIguria – Cultura

SITO REGIONE cartoline pulce 16.12.14

dal MERCANTILE

26.11.14 mercantile cartolina pulce

25.11.14 levantenews cartolina pulce 25.11.14 TIGULLIOnews cartolina pulce

 

28.11.14 Nuovo lev cartolina pulce

26.11.14 secolo xix cartolina pulce

 

corfole cartolina pulce

 

dal NUOVO LEVANTE 12.12.14

12.12.14 Nuovo levante cartoline pulce

23
Apr

Pro-memoria convocazione assemblea ordinaria

Ricordiamo a tutti i Soci, Simpatizzanti, Amici ed a tutti i Cittadini che il giorno 26 aprile 2012 alle ore 21:oo presso la sala conferenze dell’Hotel Europa (Via Milite Ignoto, 2  – Rapallo) si svolgerà Assemblea/Convegno per illustrare (tra l’altro) il programma della lista “la PULCE” a cui seguirà libero dibattito.

Logo lista - La PULCE

Si darà rilievo a quegli interventi che, se eletti, faremo entro i primi otto mesi di Amministrazione e che risolveranno almeno in parte i problemi legati all’uscita A12, che porteranno l’alleggerimento del traffico in centro, la realizzazione di almeno 100 nuovi posti auto e gli interventi per una maggior pulizia e sicurezza della città.

Illustreremo inoltre, attraverso video ed elaborati, la seconda e la terza fase del nostro programma (consultabile alla pagina www.votalapulce.it/il-programma) che, ricordiamo, ha come fine una miglior qualità della vita per noi residenti ed il rilancio turistico della nostra città indispensabile per offrire lavoro e opportunità ai nostri giovani e attirare investitori e progettisti.

RingraziandoVi tutti per il vostro appoggio ed il lavoro fin qui svolto insieme, Vi aspettiamo numerosi,

Cordiali saluti

Il presidente Giovanni Raggio, il direttivo, il candidato sindaco Nadia Molinaris e tutti i Candidati Consiglieri

10
Apr

Convocazione Assemblea ordinaria

Gentilissimi Soci del Circolo della Pulce,

Oggetto: Convocazione Assemblea ordinaria

Si comunica che l’Assemblea in oggetto avrà luogo in data 25 Aprile 2012 alle ore 00:00 in prima convocazione ed il 26 Aprile alle ore 21:oo in SECONDA CONVOCAZIONE presso la sala conferenze dell’Hotel Europa (Via Milite Ignoto, 2  – Rapallo) per discutere e deliberare il seguente ORDINE DEL GIORNO

  1. Presentazione del programma elettorale della lista “la Pulce”
  2. Approvazione bilancio consuntivo 01.01.2011 – 31.12.2011
  3. Approvazione bilancio preventivo 01.01.2012 – 31.12.2012
  4. Varie ed eventuali

Ringraziando tutti coloro che vorranno partecipare personalmente si ricorda che tale Assemblea è aperta al pubblico.  Potrete quindi liberamente invitare simpatizzanti e amici per far conoscere il lavoro che fino a qui abbiamo svolto insieme a Voi e che si concretizzerà con le prossime elezioni amministrative del 6 e 7 maggio.

Si ricorda ai Soci che non potessero intervenire personalmente che potranno farsi rappresentare da altro Socio che ne abbia i requisiti, munito di semplice delega che può anche essere inviata via email all’indirizzo .

Cordiali saluti

il Presidente
Giovanni Raggio
e il Direttivo

3
Apr

Convocazione assemblea ordinaria dei soci aperta alla cittadinanza

Gentilissimi Soci del Circolo della Pulce,

Oggetto: Convocazione Assemblea ordinaria dei soci aperta alla cittadinanza

Si comunica che l’Assemblea in oggetto avrà luogo tra il 19 ed l 27 Aprile 2012 (giorno, ora e luogo saranno comunicati a breve) per discutere e deliberare il seguente ordine del giorno:

  1. Presentazione del programma elettorale della lista “la Pulce”
  2. Approvazione bilancio consuntivo 01.01.2011 – 31.12.2011
  3. Approvazione bilancio preventivo 01.01.2012 – 31.12.2012
  4. Varie ed eventuali

Ringraziando tutti coloro che vorranno partecipare personalmente si ricorda a chi non potesse intervenire che potrà farsi rappresentare da altro Socio che ne abbia i requisiti, munito di semplice delega.

Con l’occasione porgiamo i nostri più sinceri auguri di una santa e serena Pasqua a voi e alle vostre famiglie

il Presidente
Giovanni Raggio
e il Direttivo

28
Gen

Nadia Molinaris (Circolo della Pulce) candidata sindaco a Rapallo

Settima candidatura per l’elezione a Sindaco di Rapallo: Nadia Molinaris scende in campo per il Circolo della Pulce, nominata per acclamazione dal suo direttivo.

Il Circolo della Pulce quindi, che nei giorni scorsi è stato più volte accostato al nome di Giorgio Costa, ha ufficializzato, durante la conferenza stampa tenutasi oggi pomeriggio presso la sala del ristorante Sapore di Mare,  di voler affrontare con le proprie forze la competizione elettorale del 6 e 7 maggio. “Siamo fiduciosi nei Cittadini che ci stanno promettendo il loro voto e il loro sostegno e soprattutto siamo convinti che non potrà mai esserci un vero cambiamento se non diamo alla Cittadinanza di Rapallo la possibilità di scegliere una lista veramente nuova” ha dichiarato Nadia Molinaris  sostenendo la volontà di far rinascere Rapallo.
Il presidente Giovanni Raggio ha poi aggiunto di voler modificare nel profondo i rapporti tra il cosiddetto Palazzo e i Cittadini grazie ad una comunicazione puntuale e trasparente sul proprio operato “affinchè non si avverta più l’Amministrazione comunale come una casta chiusa in una torre d’avorio le cui scelte avvengono all’oscuro degli elettori”. Il vicepresidente Carlo A. Martigli, scrittore internazionale rapallese di adozione, ha voluto infine sottolineare il carattere di trasversalità del Circolo della Pulce in cui “persone pur provenienti da estrazioni sociali, culturali e politiche differenti si sono conosciute e riunite in un progetto comune” svincolato da logiche di partito o interessi personali.

Nadia Molinaris, da molti conosciuta come La Pulce grazie alla sua popolare pagina Facebook, è nata a Rapallo nel ‘53 dove svolge la professione di agente immobiliare. E’ stata in passato commerciante, albergatrice e ristoratrice. Attualmente è consigliere del Comitato di Quartiere San Rocco in cui risiede, ideatrice e cofondatrice del Circolo della Pulce che guiderà alla tornata elettorale, ed è attiva in diversi enti di volontariato. I candidati per le amministrative di Rapallo salgono dunque a sette: oltre a Nadia Molinaris troviamo (in ordine di presentazione) il sindaco uscente Mentore Campodonico sostenuto da PDL e Lega, Mauro Barra per la lista civica “Progetto Rapallo”, Piergiorgio Brigati per la lista “Un’Altra Rapallo”, Andrea Carannante che guida la corsa elettorale per Il “Partito Comunista dei lavoratori”, Giorgio Costa per il “Circolo della Libertà 61” e Andrea Pescino per “Unione democratica per i consumatori e i pensionati”.
Resta ancora non confermata la guida del PD nonostante sia sempre più probabile la scelta di  Antonella Cerchi, così come sono ancora da valutare le posizioni de “il Gabbiano” e di “Liguria Moderata” che non ha escluso di partecipare con il proprio candidato Massimo Pernigotti.

Fonte: www.tigullionews.com

 

30
Giu

D’ACCORDO sul TUNNEL, ma così invade Rapallo

 

D’ACCORDO sul TUNNEL, ma così invade Rapallo, il Circolo della Pulce, si può rivedere il tracciato (dal secoloxix)